Questa VPN offre ottime funzioni a prezzi bassi. È veloce e lo streaming è eccellente. Leggete la nostra recensione su PrivateVPN per scoprirne di più.

PrivateVPN, o Privat Kommunikation Sverige AB, ha sede in Svezia. Magari non è il posto migliore per la privacy, ma PrivateVPN dispone di una severa politica di non registrazione.

I migliori protocolli disponibili, la protezione da perdite IPv6 e DNS e la funzione kill switch vi garantiscono sicurezza e privacy sul web. Sebbene i 100 server in 60 paesi lasciano molto a desiderare, questo sembra non intaccare le velocità di connessione e le prestazioni in generale.

Dovreste prendere in considerazione questo servizio di VPN se volete fare streaming su Netflix, fare torrenting, giocare online ed evitare la censura.

Leggete la nostra recensione completa su PrivateVPN per scoprirne di più.

Sicurezza e privacy

A tutt’oggi, sul mercato sono disponibili più di 1.000 VPN; quindi è logico chiedersi: PrivateVPN è sicuro?

Vediamo cos’ha da offrire in termini di sicurezza:

  • Crittografia AES-256a livello militare
  • Buona varietà di protocolli ( OpenVPN con UDP/TCP, IKEv2, L2TP/IPSec e PPTP)
  • Protezione da perdite IPv6 e DNS
  • Funzione kill switch incorporata(attiva di default)
  • Modalità stealth

Come potete vedere, PrivateVPN si prende buona cura della vostra sicurezza e privacy online.

Potete anche usare PrivateVPN in Cina. Di recente, l’app ha aggiunto una “Modalità stealth” che maschera il traffico VPN da normale traffico HTTPS e impedisce al Great Firewall di identificarlo. Tuttavia, se siete in viaggio in Cina, meglio accertarsi di scaricare l’app in anticipo.

Quando gli è stato chiesto come avrebbero reagito se il governo li avesse costretti a monitorare gli utenti e fornire dati di identificazione personale, un rappresentante di PrivateVPN ha detto che si sarebbero spostati in un paese più rispettoso della privacy. Questo sì che è “sacrificarsi per la squadra”.

PrivateVPN è senza dubbio protetto, privato e sicuro da usare.

Questo servizio è sicuro da usare per accedere a siti web con restrizioni geografiche, per lo streaming, il torrenting, i giochi e qualsiasi altra attività che richiede una VPN. L’unica eccezione forse sono le situazioni alla James Bond.

ProtonVPN registra i tuoi dati?

Anche se a ha sede in Svezia (membro dell’alleanza di sorveglianza Fourteen Eyes), PrivateVPN ha una severa politica di non registrazione.

Ovviamente, la maggior parte dei provider di VPN affermano di non registrare, ma non è sempre vero. Ecco cosa dichiara PrivateVPN nell’Informativa sulla privacy: “PrivateVPN non raccoglie o registra dati sul traffico o sull’uso del suo servizio”.

Questo potrebbe significare niente registrazioni di connessione o utilizzo, ma non necessariamente. Volevamo esserne sicuri. Quindi abbiamo chiesto al team assistenza di chiarirci la questione “niente registrazioni”. Ed ecco cosa ci hanno detto:

“Non conserviamo o registriamo nessun identificatore, come indirizzi IP, marche temporali o qualsiasi tipo di connessione sulla nostra VPN, né server di autenticazione, dati usati, velocità di connessione. Punto. Quindi, sostanzialmente anche quando viene richiesto di indagare attivamente su un utente, ci si limita al numero di registrazioni attive, cioè un mero valore numerico. Detto ciò, finora non abbiamo ricevuto un ordine della corte”.

Sembra a prova di bomba.

Le uniche informazioni che dovete fornire quando vi iscrivete a questo servizio di VPN sono un indirizzo email valido e una password. Tuttavia, l’Informativa sulla privacy è alquanto trasparente su come l’azienda potrebbe usare il vostro indirizzo email: “Potremmo usare il vostro indirizzo email per inviare materiale promozionale o di marketing circa i prodotti o i servizi relativi al nostro servizio”.

Ci sono perdite?

Quando parliamo di perdite, intendiamo perdite DNS, IP e WebRTC in generale. Queste possono verificarsi quando la vostra VPN fa cadere una connessione con un server, quando state usando un’app di comunicazione in tempo reale su un browser, ecc. Poiché tali perdite potrebbero indicare gravi violazioni della privacy, dovete assicurarvi che la vostra VPN ne sia priva.

Mai una perdita.

Fortunatamente, PrivateVPN è dotata di una decente protezione da perdite IPv6 e DNS , nonché di una funzione kill switch. Potete configurarle nel Menù protezione della connessione del vostro client. I nostri test hanno anche rilevato la mancanza di perdite WebRTC.

In passato, PrivateVPN aveva sostituito i suoi server DNS Google con dei server propri, un ulteriore livello di sicurezza dagli sguardi indiscreti.

Velocità e prestazioni

Ecco un’altra rivendicazione della VPN: “alla velocità della luce”. Questa frase non passa mai di moda. Possiamo di certo dire che “alla velocità della luce” è un po’ troppo.

Prima di effettuare i nostri testi di velocità, la nostra linea di base per il download (senza connessione VPN) era di circa 310 Mbps.

test velocità di base recensione PrivateVPN

Detto ciò, le velocità sono piuttosto decenti. Ricordate di prendere sempre i test di velocità delle VPN con le pinze.

Ecco cos’abbiamo scoperto testando questa VPN:

New York, Stati Uniti

  • Download: 81 Mbps (drop 74%)
  • Upload: 41 Mbps

velocità recensione PrivateVPN New York

Londra, Regno Unito

  • Download: 80 Mbps (drop 74%)
  • Upload: 103 Mbps

velocità recensione PrivateVPN Londra

Tokyo, Giappone

  • Download: 47 Mbps (drop 85%)
  • Upload: 2 Mbps

velocità recensione PrivateVPN Tokyo

In base alla vostra connessione, queste velocità potrebbero bastare a tutte le vostre esigenze. Abbiamo scoperto che questa VPN può tranquillamente trasmettere video HD e 4K da Netflix, BBC iPlayer e Kodi. Buone notizie anche per i giocatori incalliti e per i fan dei casinò online: con questa VPN potete godervi i vostri giochi online.

Copertura del server

Siamo rimasti colpiti perché PrivateVPN presenta velocità piuttosto buone nonostante la loro piccola flotta di server. Di solito, non potreste aspettarvi tali prestazioni con 100 server in 60 paesi.

Il segreto del successo delle loro prestazioni sta nel fatto che acquistano capacità di traffico direttamente dal provider di transito IP, tagliando gli intermediari (ad es. le società di hosting). Questo permette più velocità e meno latenza. Mistero risolto!

Facilità d’uso e supporto multipiattaforma

PrivateVPN supporta le seguenti piattaforme:

  • Windows
  • macOS
  • Linux
  • iOS
  • Android
  • Router (con client L2TP, PPTP o OpenVPN)
  • Kodi

È un ottimo spettro di compatibilità.

Il processo di installazione è molto semplice. In pochi semplici passaggi, potete avere la vostra app VPN attiva e funzionante.

Tenete a mente che questa VPN è molto sensibile.

Se avete già installata un’altra VPN, potreste doverla rimuovere insieme al suo adattatore TAP-Windows. Altrimenti, potreste avere delle serie difficoltà tecniche e contrasti usando PrivateVPN.

Le principali app per Windows e macOS sono abbastanza simili alle app per dispositivi mobili, anche se le versioni desktop hanno più funzioni.

Server PrivateVPN

Tutto sommato, i client di PrivateVPN sono semplici e intuitivi. Tenete a mente però che le diverse piattaforme potrebbero fornirvi un livello di sicurezza leggermente differente.

La versione di PrivateVPN per macOS non ha il menù VPN Stealth, oltre a mancare di alcune caratteristiche di sicurezza, come la protezione da perdite DNS (che ci delude), e, secondo PrivateVPN, stanno ancora lavorando sulla funzione kill switch.

Sbloccare Netflix e altre piattaforme di streaming

Nonostante la modesta flotta di server, in generale PrivateVPN può fornirvi delle eccellenti velocità per lo streaming di video di qualità HD e 4K (UHD)  o altri media. La buona notizia è che tutti i server dedicati allo streaming mantengono le promesse. Che si tratti di Netflix, Amazon Prime, Hulu, Sony Live, Hotstar o Sky, dovreste essere soddisfatti con PrivateVPN.

Per la nostra recensione PrivateVPN, abbiamo effettuato test approfonditi su Netflix. Siamo riusciti ad accedere e trasmettere tutti i cataloghi Netflix con server PrivateVPN dedicati. Tra questi troviamo USA, Regno Unito, Canada, Giappone, Italia, Germania, Perù e altri.

Vediamo ora alcuni dei risultati dei nostri test di velocità effettuati su fast.com a riprova delle prestazioni.

Netflix US – Stati Uniti

velocità PrivateVPN per Netflix US

 

Netflix US – Regno Unito

velocità PrivateVPN per Netflix UK

 

Netflix JP – Giappone

velocità PrivateVPN per Netflix Japan

Complessivamente, PrivateVPN si è dimostrato finora uno dei migliori streamer.

Questa VPN, inoltre, fornisce agli utenti informazioni sui server bloccati e sulle possibili alternative.

P2P e torrenting

Potete usare PrivateVPN in modo sicuro per il torrenting o qualsiasi altro tipo di condivisione file P2P.

Per questo uso in particolare, l’azienda consiglia i server localizzati in Svezia. Secondo la nostra recensione su PrivateVPN, non dovreste avere alcun problema con lo streaming, i download e l’upload di grandi file. Le velocità fornite da questa VPN sono più che sufficienti per un’esperienza senza intoppi.

Lo stesso vale anche per la sicurezza e la privacy che potete ottenere con questo servizio.

Assistenza clienti

Anche se possiamo confermare che PrivateVPN dispone si un’assistenza live chat, potrebbe non essere sempre così “live” .

Ci vogliono parecchi minuti, se non ore, anche per rispondere alle domande più semplici.

Può essere frustrante se avete bisogno di una risposta immediata e dovete aspettare ore affinché la finestra della live chat sia attiva e funzionante. Quando è offline, l’assistenza live chat assomiglia più al sistema di ticket. Ma tutto sommato possiamo dire che questa VPN fa tutto il possibile per fornire un’assistenza clienti piuttosto buona.

Un’altra opzione per ottenere informazioni su PrivateVPN, sull’installazione o sull’uso, è selezionando il menù Assistenza dal menù principale in cima alla pagina. Avete 3 opzioni:

  • Primi passi:scopri come installare le app VPN
  • FAQ: qualche informazione abbastanza basilare su PrivateVPN
  • Contattaci:potete inviare un messaggio al team di supporto, che potrebbe metterci ore a rispondere

In confronto alle altre caratteristiche, questa è di certo quella che PrivateVPN dovrà migliorare per soddisfare tutti i clienti.

Tariffe

A quanto pare NordVPN non è l’unico ad aver alzato i prezzi di recente. Aggiornando la recensione su PrivateVPN, abbiamo notato che anche loro hanno aggiunto quale centesimo qua e là.

Queste tariffe restano ancora tra le più economiche sul mercato.

Ecco le tariffe attuali di PrivateVPN:

  • Piano di 1 mese: $7.12/messe
  • Piano di 3 mesi: $4.20/messe
  • Piano di 13 mesi: $1.89/messe

Se consideriamo la versatilità, la velocità e il livello di privacy offerti, sembra davvero un buon affare. Ma non è necessario prenderci in parola, perché PrivateVPN offre una prova gratuita di 7 giorni: basta chiedere al loro servizio assistenza.

È inoltre disponibile un rimborso garantito al 100% entro 30 giorni, che dovrebbe essere processato entro 5 giorni lavorativi. Per poter ottenere il rimborso, dovete fornire il motivo per la chiusura del vostro account.

Se deciderete di acquistare PrivateVPN, rallegratevi: potete pagare con i normali metodi di pagamento (carta di credito/debito e PayPal) o anche con Bitcoin. L’ultima opzione è per chi cerca il maggior livello di anonimato possibile.

Ma prima di affrettarvi a investire il vostro denaro in questo servizio, magari volete controllare le recensioni di altri servizi di VPN di alto livello, come NordVPN, ExpressVPN, CyberGhost o VyprVPN, nonché i relativi confronti.

In conclusione

Per concludere la nostra recensione su PrivateVPN, possiamo dire:

Per un prezzo alquanto conveniente, avrete sicurezza e privacy online solide e affidabili, velocità relativamente alte, una VPN per Netflix, BBC iPlayer, Kodi e il torrenting. Se amate viaggiare, giocare online, fare torrenting o volete solo occultare il vostro indirizzo IP, PrivateVPN può essere un’ottima scelta.

Ciò nonostante, se non siete ancora convinti e volete consultare altre recensioni e altri confronti (come il nostro scontro tra titani:  ExpressVPN vs NordVPN), siete più che benvenuti a navigare sul nostro sito web e trovare la vostra VPN preferita.

Perché non imparare da altri utenti VPN?

Avete delle domande a riguardo? Avete mai provato a usare PrivateVPN? Che cosa ne pensate?

Ricordate: è bello condividere!

Sentitevi liberi di lasciare i vostri commenti qui sotto.